20/01/2015

Yale festeggia la produzione del 400.000mo carrello allo stabilimento di Craigavon con una donazione benefica

400.000mo carello Yale

Per celebrare la produzione del 400.000mo carrello nel suo stabilimento nord irlandese, Yale Europe Materials Handling ha effettuato la più importante donazione benefica della sua storia.

Quando il carrello appositamente prodotto è uscito dalla linea di produzione, i dipendenti dello stabilimento di Craigavon hanno festeggiato l'evento consegnandolo all'organizzazione benefica internazionale Oxfam, per l'uso nel suo centro di distribuzione di Bicester.

La cerimonia di consegna dello Yale Veracitor VX, con le firme di tutto il personale dello stabilimento di Craigavon, avvenuta in presenza di Alison Hopkinson, Direttore finanziario di Oxfam GB, e di Jim Downey, Direttore dello stabilimento Craigavon, si è svolta nel corso di un esclusivo evento tenutosi il 19 gennaio davanti ad un pubblico appositamente invitato, composto da dipendenti, fornitori e autorità, fra cui il sindaco di Craigavon.

Prima della grande consegna, gli ospiti hanno potuto effettuare un tour dello stabilimento, assistere ad una serie di presentazioni da parte dei membri più autorevoli del team Yale e ad un video che ha illustrato il percorso del carrello devoluto in beneficenza lungo l'intera linea di produzione. 

Oxfam risponde alle emergenze che si verificano in tutto il mondo, ad esempio salvando vite umane grazie alla capacità di approvvigionamento e conservazione di acqua potabile e per servizi igienico-sanitari. Il suo deposito di Bicester attualmente si avvale di un carrello controbilanciato a GPL a quattro ruote da 2,5 tonnellate, con 20 anni di servizio sulle spalle, che doveva essere assolutamente sostituito.

Il Veracitor VX è stato scelto per la sua capacità di offrire massimi livelli di produttività, ergonomia e affidabilità.

Iain Friar, Brand Manager Yale, ha dichiarato: “Siamo straordinariamente orgogliosi che il 400.000mo carrello sia stato prodotto qui a Craigavon, e volevamo celebrare il contributo apportato da così tante persone al raggiungimento di questo traguardo.

“Yale si impegna con "persone, prodotti e produttività" e siamo fermamente convinti che è grazie alle nostre risorse umane se oggi siamo diventati quello che siamo. Il 400.000mo carrello è l'incarnazione dello spirito innovativo e della fiducia che riceviamo dalle persone Yale.

“Volevamo scegliere un'associazione benefica la cui etica riprendesse quella di Yale, un'organizzazione come la nostra che pone le persone al centro del progetto. Oxfam non è riconosciuta a livello internazionale soltanto per l'assistenza a persone bisognose, pensiamo che uno dei nostri carrelli possa effettivamente rivelarsi utile per la sua attività”.

Alison Hopkinson, di Oxfam GB, ha dichiarato: “Questo carrello verrà impiegato nel nostro magazzino di Bicester nel quale conserviamo attrezzature in grado di intervenire rapidamente in ogni parte del mondo in cui si verifichi un'emergenza. 

“Il nuovo carrello sostituirà il vecchio modello di 20 anni attualmente utilizzato dal nostro personale addetto alla logistica. Questo carrello oltre a rappresentare un risparmio in termini di costi per Oxfam, ci aiuterà ad assistere più efficacemente persone che hanno un disperato bisogno di aiuto. 

“Oxfam si affida alla generosità dei suoi sostenitori e siamo grati e commossi per il gentile e profondo omaggio del team Yale”.    

Dietro le quinte la programmazione della donazione benefica è iniziata molti mesi prima, con il personale tecnico Yale che ha chiesto ad Oxfam quale tipo di carrello avrebbe soddisfatto esattamente le sue esigenze in termini di portata, capacità e tipo di alimentazione. Collaborando con il responsabile della logistica Oxfam, il Territory Manager inglese di Yale Andrew Hine, ha dedotto che il 400.000mo carrello avrebbe dovuto essere un modello GDP/GLP20-30VX, scelto per la sua facilità di manovra e d'uso.

Il magazzino Oxfam di Bicester gestisce carichi di dimensioni e pesi svariati, che vengono manualmente pesati su bilance prima della spedizione aerea in tutto il mondo. Il partner Yale RAVAS hanno generosamente donato i-Forks per il 400.000mo carrello per consentire ad Oxfam di risparmiare tempo prezioso grazie alla funzione di pesatura automatica al sollevamento del carico.

Poiché il carrello che utilizzerà Oxfam deve essere sempre pronto a rispondere a qualsiasi emergenza, il concessionario Yale inglese, Briggs Equipment, si è offerto per la manutenzione e assistenza del carrello.  Questo è un altro esempio di collaborazione di Yale con i suoi partner per adattare perfettamente la soluzione a seconda del cliente.

Il Veracitor VX offre tecnologia innovativa per limitare l'usura di freni e pneumatici, maggiori intervalli di manutenzione e straordinaria qualità ingegneristica. L'efficienza dei consumi è una caratteristica integrata. Il motore diesel Yanmar 2.6L consuma appena 3,0 litri all'ora, mentre la gamma di motori a GPL offre prestazioni di livello inedito.

Dopo la consegna del carrello ad Oxfam, la giornata celebrativa si è conclusa con il ricevimento serale al Titanic Experience di Belfast.